La stagione 2017 del Circolo amici dell'arte è stata inaugurata con successo dalla conferenza tenuta da Anna Torterolo, che ha ripercorso i significati che il colore giallo ha ricoperto in tutta la storia dell'arte.

Nei tempi antichi fino al Medioevo, il giallo è stato spesso utilizzato nella sua sfumatura dorata per evocare la presenza senza tempo ed eterna del divino. Tralasciato nei secoli successivi, l'oro è stato poi ripreso nell'arte moderna con significati simili a quelli antichi. Nell'arte contemporanea, infine, è stato invece utilizzato a sinonimo di denaro, di potere d'acquisto e, in definitiva, di critica al marcio di cui la società risulta intrisa.

Il giallo puro, invece, prima abilmente evitato, è stato di gran lunga più utilizzato nell'arte moderna e contemporanea: Van Gogh, Gauguin, Mondrian, Malevic hanno scelto il giallo per far irrompere le violente passioni umane nella società, inquadrata in rigide regole.

La prossima serata sociale è programmata per venerdì 20 ottobre per l'incontro con lo scrittore Gualtiero Fergnani, che presenterà il proprio libro intitolato "Ritorno a Tregole".

Il prossimo venerdì 13 ottobre, invece, il Circolo propone la visita alla mostra su Caravaggio in corso a Palazzo Reale.

Newsletter

Ricevi settimanalmente le notizie del giornale lasciando la tua mail:

Sponsor locali