ITAL CONTROL METERS VILLASANTA 73

OSAL NOVATE 68

OSAL NOVATE: Iannaccio 3, Turano 4, Cigada 8, Figini 14, Ripamonti 7, Crosignani 6, Sala 7, Meroni 8, Ceriani 0, Comella 11. All. Beneggi

VILLASANTA: Moscatelli 10, Passoni L. ne, Saini, Favalessa F. 7, Passoni M. 5, Favalessa M. 14, Pagani 15, Rizzalli ne, Barazzetta 2, Vivian 4, Carolo 2, Grillo 14. All. Silvestri

PROGRESSIONE: 18 - 18, 39 - 38, 59 - 52

VILLASANTA – “Not in my house”, sembra questo il motto di un Villasanta che non lascia vita facile agli avversari soprattutto quando gioca nel proprio palazzetto. Il pubblico biancoblu ha potuto assistere ad una partita molto fisica ed intensa, in cui l’Ital Control è riuscita a prendere qualche punto di vantaggio solo a metà secondo quarto. Grande apporto da tutti i reparti, i ragazzi scesi in campo hanno tutti contribuito alla vittoria. “I nostri lunghi hanno fatto grandi cose sia a rimbalzo e che nella fase difensiva, supportando molto bene gli esterni” ha commentato coach Silvestri. “Siamo partiti un po’ molli, ma siamo stati bravi ad avere una grossa reazione mentale che ci ha portati a cambiare la partita e a sbilanciare a nostro favore il risultato”.

Settimana prossima una delle sfide più dure e bisogna cercare di far valere la legge del “Not in my house” contro la Fortitudo Busnago.

Newsletter

Ricevi settimanalmente le notizie del giornale lasciando la tua mail:

Sponsor locali