Ad una settimana dall'apertura dello sportello Kairos ci sono già 4 persone che usufruiscono dei servizi posti in essere dal progetto d'ambito, condiviso cioè con i Comuni di Monza e Brugherio. Lo sportello si occuperà di progetti individualizzati di accompagnamento per il lavoro, la casa e la gestione del reddito in un periodo in cui, la crisi economica, sta affliggendo molti cittadini. Tre casi erano già noti ai Servizi sociali che, una volta aperto lo sportello in villa Camperio (via Confalonieri 55) il 12 giugno, hanno contattato le persone che pensavano interessate, prendendo in carico il loro caso. Un'altra persona però ha dimostrato un certo interesse per il servizio e, dopo aver chiesto informazioni, sta ora seguendo l'iter procedurale per la presa in carico. “Dopo solo una settimana, possiamo dire che lo sportello è ben partito – ha dichiarato l'assessore alla Persona Laura Varisco – ora cercheremo di incrementare l'interesse dei cittadini distribuendo l'apposito materiale”. Varisco si riferisce alle locandine che saranno affisse in paese e alle cartoline che saranno distribuite al Terzo Settore, alle farmacie e agli Oratori. Ai medici il materiale informativo arriverà direttamente dall'Ats (azienda territoriale sanitaria, ex Asl).

Monza si sta invece occupando di 32 casi e Brugherio ne ha presi in carico 3 su 7 che si sono recati allo sportello per avere informazioni.