Weekend “umido” per i ragazzi di Officine Samovar, che non si sono lasciati sopraffare dalla pioggia e hanno fatto festa per tutte e quattro le serate. Ottima organizzazione per la loro quarta edizione, svoltasi dal 27 al 30 luglio. Le novità si sono rivelate un successo. Prima fra tutte la cucina americana degli chef Pappamondo, che ha proposto un menù nuovo e innovativo rispetto agli anni precedenti. Altro traguardo raggiunto è stato quello di avere uno staff giovanissimo, le Officine sono riuscite nell’arduo compito di coinvolgere, anche solo per questa occasione, molti giovani villasantesi.

La musica non è di certo mancata, cercando di privilegiare band giovani e del circondario, per inaugurare al meglio il nuovo palco fisso donato da Acsm Agam.

Nella serata di sabato, nell’area relax allestita fra gli alberi, si è dato vita anche ad un interessante incontro fra associazioni, per cercare nuove collaborazioni e spunti su cui lavorare. Domenica grande ospite fin dal primo pomeriggio è stato Abio Brianza, che ha dipinto e rallegrato i volti di piccoli e di adulti.

Le Officine Samovar si prendono un po’ di vacanza, ma sono pronte a ripartire a settembre con i loro progetti e sono sempre in cerca di ragazzi interessati a partecipare!

Vi proponiamo una photogallery a cura di Elisa Zocchio e di Giuseppe Molinari