società

Basta un filo…

Quello telefonico – ma non solo – per alleviare le condizioni di preoccupazione e di solitudine degli anziani, in molti casi aggravate e rese più acute dall’emergenza sanitaria che ha interrotto le occasioni di socializzazione e di aggregazione.
Ne sono convinti i volontari e il presidente di Auser Monza e Brianza, Tosco Giannessi.

Grazie a un bando della Fondazione per la Comunità di Monza e Brianza – hanno dato vita a un progetto articolato in due momenti: una indagine conoscitiva e sulla situazione e sui bisogni della popolazione over 75 di Villasanta, da mettere a disposizione del Comune per le sue valutazioni e l’estensione delle telefonate di compagnia che l’associazione già effettua regolarmente nei Comuni di Muggiò e di Desio.
Grazie alla collaborazione di SPI-CGIL, Auser ha potuto svolgere una approfondita indagine telefonica su un campione di 148 villasantesi (tanti sono i questionari raccolti su 200 telefonate andate a buon fine): 67 uomini (45%) e 81 donne (55%), di cui il 24% (36 persone) vive solo.

Che quadro emerge?
Ad una prima lettura, si può pensare ad una popolazione ancora sostanzialmente autonoma: l’81% degli intervistati non è assistito da nessuno, l’8% dai familiari, il 7% da una badante, il 3% da una domestica e l’1% dai servizi sociali.
Ma, andando più fondo nell’indagine, emerge anche che solo il 58% prepara i pasti ed esce autonomamente, il 30% cucina solo con aiuto, il 12 % non cucina. Il 14% non esce di casa.
La famiglia resta inoltre il primo punto di riferimento per ogni necessità: l’83% si rivolge ai familiari in caso di bisogno, l’11% ad amici e vicini di casa, il 2% alle associazioni di volontariato e il 4% non ha nessuno a cui rivolgersi.
Anche se contenuto, “il dato del 2% – osserva Giannessi – testimonia comunque la presenza di una rete associativa sul territorio villasantese. Noi stessi, come Auser, dall’inizio della pandemia abbiamo continuato nella nostra attività di accompagnamento degli anziani alle visite mediche non rinviabili alla quale abbiamo aggiunto la spesa a domicilio grazie ad un accordo con Coop e il ritiro e consegna dei farmaci.”

I problemi legati all’età
Nella graduatoria dei problemi legati all’età, gli intervistati hanno messo al primo posto la salute (66% delle risposte), la solitudine (39%), la dipendenza da altri (29); seguono distanziati l’aspetto economico (16%) e la percezione di insicurezza/delinquenza con solo l’11% delle risposte.
Per quanto riguarda le richieste rivolte all’amministrazione comunale, “il 20% della popolazione – commenta Tosco Giannessi – è interessato ai servizi di accompagnamento/trasporto sociale. Una buona percentuale non è in grado di dare una propria opinione mentre una piccola minoranza sarebbe interessata ai servizi di disbrigo pratiche, consegna pasti, attività ricreative, servizio assistenza domiciliare e ritiro farmaci.”
“I dati – commenta l’assessore alle Politiche Sociali, Laura Varisco, che ha ospitato in Comune la conferenza stampa di presentazione dell’indagine – sono per noi molto interessanti e utili perché ci consentono di verificare le necessità della popolazione e dunque di ridefinire l’offerta dei servizi erogati in base alle esigenze reali. La ricerca ci aiuterà senz’altro nel progetto di aggiornamento e di potenziamento dei servizi di assistenza domiciliare, soprattutto nelle ore serali che al momento non sono coperte e di trasporto sociale: molti anziani, anche se in salute, hanno ad esempio difficoltà a raggiungere il centro diurno di aggregazione di via Bestetti, specie se non abitano in centro. Questi saranno i nostri obiettivi per il prosieguo del mandato.”
“Ci piacerebbe inoltre – concludono Varisco e Giannessi – completare l’indagine estendendola a tutta la popolazione villasantese over 75 per disporre di un quadro il più completo possibile e raggiungere tutti con informazioni puntuali su tutti i servizi disponibili, che non sempre sono noti. Stiamo verificando la possibilità di proseguire accedendo ad altri elenchi di persone senza violare le disposizioni sulla privacy.”

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.