cultura

Dallo schizzo al manufatto

Dallo schizzo al suono. Dal disegno alla costruzione. Il pomeriggio di ieri, un tuffo nel Rinascimento, ha assistito a due eventi tra loro posti in relazione dalla tematica comune: la trasposizione in manufatti reali, in 3D, belli e perfettamente funzionanti dei modelli disegnati, ma mai costruiti, dal grande Leonardo Da Vinci.
Dapprima, il maestro liutaio Michele Sangineto ha tenuto un incontro presso la sala Congressi di Villa Camperio in cui ha presentato e spiegato le difficili dinamiche progettuali che sottostanno la costruzione di uno strumento musicale d’epoca, a partire dallo schizzo e dalle rappresentazioni figurative dello stesso.
Successivamente, presso la sala mostre Rosanna Lissoni della stessa villa Camperio, è avvenuta l’inaugurazione della mostra di modellismo meccanico, composta di 71 manufatti, tutti funzionanti, costruiti dalla mano paziente del collezionista Paolo Candusso.
La mostra, che rimarrà aperta e visitabile fino al prossimo 7 ottobre, si compone di quattro sezioni: idraulica, meccanica, di volo, di guerra. Già aperta alle scuole, la mostra permette l’interazione con i giovani visitatori sia dando la possibilità di manovrare alcuni modelli sia attraverso l’audiovisione della loro costruzione in laboratorio.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*