città

Il comitato “Cambiamo aria” non si ferma

Il comitato “Cambiamo aria” non si ferma. Nonostante l’avviso della Prefettura e il verbale dei Vigili del Fuoco, i cittadini non si fermano, portando alle autorità nuove segnalazioni. Questa volta sotto la lente d’ingrandimento c’è la zona che affaccia su via Lamarmora.

“Chiediamo qual è il criterio di classificazione e gestione dello stoccaggio degli pneumatici, in quanto ci

risulta per esempio che in particolare nell’area di via Lamarmora, siano depositati

pneumatici da almeno due anni all’interno e all’esterno di una costruzione fatiscente circondata da erba

incolta e da una recinzione decadente. L’ipotesi è che non si tratti solo di pneumatici nuovi destinati al

mercato ma anche di pneumatici fuori uso/usati di cui chiediamo qual è la procedura di smaltimento

prevista dall’azienda”.

I cittadini chiedono inoltre ad ATS Brianza delucidazioni sulle modalità di rilevazione degli odori emanati dalle gomme lì depositate, segnalando nuovamente anche il deposito di acqua e il derivante proliferare delle zanzare.

La richiesta è quella di un incontro con autorità ed enti. L’intento del comitato, come specificato nel nuovo comunicato, non è quello di far chiudere la Tagliabue Gomme Gros, ma quello di ripristinare una situazione di normalità e fare in modo che l’azienda torni ad essere un’eccellenza nel territorio.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*