sport, Team 86

Sconfitta in casa di Calolzio

SERIE C SILVER

 

CARPE DIEM CALOLZIO 69

ITAL CONTROL METERS VILLASANTA   46

 

CARPE DIEM: Butti 10, Zambelli 13, Meroni 13, Pirovano 2, Cazzaniga, Ferrario 5, Fontana 2, Rusconi, Garota 4, Porro 8, Floreano 4, Bonacina 8, All. Mazzoleni

VILLASANTA: Passoni L., Moscatelli, Passoni M. 8, Favalessa 5, Marchisio, Mungiovì 8, Pagani 2, Meroni 1, Ruzzon 12, Gianella 2, Mantelli 8, Castiglioni ne, All. Cogliati

 

 

PROGRESSIONE: 16-13, 35-23, 34-51

 

OLGINATE – Una trasferta che già sulla carta si presenta molto insidiosa. Calolzio scende in campo con 6 vittorie su 6 partite, mentre i biancoblu hanno ancora qualche difficoltà a trovare continuità.

Il quintetto schierato da coach Cogliati impatta bene la partita riuscendo a giocare il primo quarto quasi in parità.

La seconda frazione di gioco si apre con un parziale di 5-0 per i padroni di casa e la panchina biancoblu è costretta ad un time out per cercare di riorganizzare il gioco. Ma in attacco le percentuali crollano, mentre concediamo troppi secondi tiri agli avversari che   hanno così la possibilità di allungare. Neanche il buzzer beater di Marcello Passoni sembra rianimare i villasantesi.

Al rientro dagli spogliatoi di nuovo un parziale di 7-0 spezza le gambe ai biancoblu che provano a mettersi a zona, ma la costruzione dei tiri e le percentuali di Calolzio continuano a punire.

Negli ultimi 10 minuti il divario si allarga, si arriva al +23 e anche nei minuti finali i padroni di casa continuano a trovare soluzioni e canestri.

“Abbiamo chiuso a 46 punti realizzati, troppo poco. Dall’altra parte del campo invece abbiamo concesso troppo, abbiamo permesso ai nostri avversari di costruire al meglio e di strappare troppi rimbalzi offensivi” ha commentato coach Cogliati “In più ogni volta che cercavamo di cambiare marcia con un pallone recuperato o un buon canestro, venivamo sempre puntiti dai nostri avversari”.

Bisogna ritrovare morale e continuità. Settimana prossima si torna dal pubblico villasantese per affrontare la Posal Sesto.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*