sport, Team 86

Un’altra occasione persa

SERIE B FEMMINILE

MILANO BASKET STARS 48

TEAM 86 BASKET VILLASANTA 42

 

VILLASANTA: Bottari 2, Bonetti 13, Bassani 8, Signorini, Bonomi, Rossi 5, Dieng 11, Sala 3, Pagani ne, Reggiani ne, Verderio ne, Panighetti ne, All. Penna

 

BASKET FEMMINILE MILANO: Contu 9, Occhipinti 21, Rossini 9, Cestari 3, Gandola, Bisanzon, Ranzini ne, Behring, Ferrazzi, Zumaglini 2, Fortini 4, Poggi, All. Colombo

 

PROGRESSIONE: 11-9, 24-24, 30-41

 

MILANO – Le biancoblu perdono un’altra occasione. Nonostante le pesanti assenze per infortunio di Pagani e di Reggiani le ragazze guidate da coach Penna giocano per tre quarti una gran partita. Anche nelle file di BFM importanti assenze, come Minardi e Ranzini.

Nel primo quarto le biancoblu devono un po’ prendere le misure perché diverse giocatrici si ritrovano a giocare fuori ruolo, ma la squadra risponde bene si gioca in grande equilibrio. Nel secondo quarto le milanesi cercano di allungare trovando canestri con Occhipinti e Contu. Le biancoblu però riescono a trovare buone soluzioni e mandano tutti negli spogliatoi sul 24 pari.

Nel secondo tempo si giocano due partite diverse. Una nel terzo quarto e una nell’ultimo quarto.

Dopo l’intervallo lungo le biancoblu giocano la loro migliore pallacanestro: grande intensità difensiva e ottime soluzioni in attacco. Trovano canestri veloci in contropiede ma anche buone costruzioni di gioco. Raggiungono il +14 e la partita sembra largamente in controllo.

Tutto cambia verso la fine del quarto. Occhipinti sblocca le sue e la difesa a zona milanese mette in serie difficoltà le biancoblu.

Negli ultimi dieci minuti punto dopo punto BFM accorcia lo svantaggio. Le ragazze di Penna perdono l’energia del terzo quarto e si bloccano. In attacco non funziona più niente e la difesa inizia a tentennare. Non si riesce più a far canestro. Si arriva 42 pari a 2 minuti dalla fine. Ma l’inerzia è tutta nella rimonta firmata dalle milanesi che trovano altri tre canestri e chiudono la partita portandosi a casa la vittoria.

“Miracolo quasi sfiorato. Le ragazze in una formazione reinventata ci hanno davvero messo tutto l’impegno che avevano sacrificando in ruoli non loro, ma non é bastato – ha commentato la panchina biancoblu – Non siamo riuscite a rispondere a tono alla loro difesa dell’ultimo quarto a causa della bassissima percentuale al tiro. Serve più convinzione in fase offensiva”.

Settimana prossima si torna al Palavilla per il match contro Bergamo. Bisogna prendersi questi due punti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*