città

La Consulta dice sì al limite

La Consulta di San Fiorano dice sì al limite di velocità imposto, per quanto in via sperimentale. Questo emerge dal comunicato affisso in varie zone del quartiere che sottolinea come sia una questione di benessere, trattandosi di zone residenziali. Il limite è stato infatti imposto nel centro storico e nell’area di Cascina Recalcate. “Sono zone in cui garantire la massima sicurezza dei residenti e degli utenti deboli della strada, ovvero pedoni e ciclisti” prosegue il comunicato che definisce il provvedimento come “un’opera di educazione stradale ma anche di educazione civica che chiede a tutti i cittadini di cambiare la visione del quartiere da un insieme di strade, case e cose ad un insieme di persone” che sono corresponsabili della vivibilità della zona. Le zone Residenziali a 30 chilometri orari sono una sperimentazione introdotta formalmente da febbraio a San Fiorano (in alcune zone provviste delle caratteristiche richieste dal Codice della Strada). Il provvedimento, chiesto anche dalla Consulta in diverse occasioni, è stato valutato e recepito dall’amministrazione nell’ottica di tutelare sicurezza e vivibilità del territorio. La prossima settimana sarà diffuso un questionario sul traffico nei diversi punti del quartiere che sarà riproposto poi a distanza di tempo, per un confronto dati e una valutazione sull’eventuale introduzione definitiva del provvedimento.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.