sport, Team 86

Partita complicata

SERIE C SILVER

 

ITAL CONTROL METERS VILLASANTA   76

VIRTUS ISOLA 75

 

 

VILLASANTA: Favalessa 6, Moscatelli, Castiglioni 9, Passoni M. ne, Marchisio, Pagani 2, Meroni 9, Ruzzon 33, Gianella ne, Mantelli 17, All. Cogliati

 

VIRTUS ISOLA: Bedini 16, Augeri 6, Piccoli 24, Modenese 2, Monti 9, Marelli 5, Bertuletti 2, Costanzo 5, Corna 2, Dorini ne, Aristolao 4, Fossati ne, All. Vicenzutto

 

PROGRESSIONE: 18-25, 39-46, 56-63

 

VILLASANTA – L’Ital Control Meters c’è ancora! Una partita complicata contro una squadra che sta facendo bene, che per quello che ha dimostrato non merita l’ultimo posto in classifica. Coach Cogliati dalla sua deve fare ancora a meno di Mungiovì e di Passoni, ma nonostante i problemi, Villasanta è in un periodo positivo, in cui morale e consapevolezza sono alti.

Nei primi venti minuti i biancoblu sono costretti però ad assistere a una super prestazione dei loro avversari. Bedini e Piccoli segnano in ogni angolo del campo e trascinano la loro formazione già nei primi dieci minuti alla doppia cifra di vantaggio. I biancoblu faticano a contenere gli avversari, ma riescono a tenersi a breve distanza grazie a Ruzzon e a Castiglioni. A metà del secondo quarto i bergamaschi hanno già messo a segno 38 punti. I biancoblu provano a mettere in campo una difesa a zona per cercare di contenere la forza offensiva degli avversari. Le percentuali di Bergamo però non calano e anche la loro aggressività difensiva si fa sentire.

Nel terzo quarto Villasanta cerca di cambiare l’inerzia della partita, ma i bergamaschi continuano a far canestro. Ruzzon porta i suoi sul -4, ma gli avversari rispondono subito con un controparziale e si riportano a +10. I biancoblu continuano ad alternare le difese e questo inizia a pagare. All’inizio dell’ultimo quarto Favalessa mette una tripla importante che accorcia lo svantaggio, siamo 61 a 65. I biancoblu sono sempre vicini, ma non riescono a mettere la testa avanti. Una tripla di Castiglioni e un canestro di Ruzzon tengono i biancoblu a pochi punti di svantaggio. Ci pensa Mantelli a firmare con una tripla il 71 pari. Il primo sorpasso avviene a 2 minuti e mezzo dalla fine con un canestro di Ruzzon. Piccoli pareggia di nuovo e con 1/2 ai liberi è sempre Ruzzon a siglare il 74 a 73. È un duello: Piccoli fa 2/2 a 24 secondi dalla fine ed è di nuovo vantaggio bergamasco. Dall’altra parte del campo grazie all’ottimo blocco di Meroni, Ruzzon può andare al ferro: 76 a 75. I ragazzi di coach Vicenzutto non riescono a trovare la via del canestro e suona la sirena.

“Una vittoria difficile – ha commentato coach Cogliati – devo fare i complimenti ai miei avversari per la splendida performance di stasera, ma anche i miei giocatori si meritano i complimenti di tutti per averci sempre creduto e non aver mai mollato anche nei momenti più complicati”.

Settimana prossima è necessario rimanere concentrati e motivati perché bisogna lottare contro la formazione di Calolzio. Appuntamento per domenica 3 marzo al PalaVilla.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*