cultura

“A love supreme” risuona in chiesa

All’ombra del Sacro Cuore di Cristo, nella chiesa parrocchiale di Sant’Anastasia, lunedì sera si è tenuto il concerto “A love supreme”, organizzato nell’ambito del festival della musica Suoni Mobili 2019 dall’associazione Musicamorfosi in collaborazione con il consorzio villa Greppi. Il concerto nasce da una collaborazione ufficiale tra amministrazione comunale e Parrocchia. “Siamo contenti, come amministrazione, di essere giunti al quinto anno di partecipazione a Suoni Mobili, una rassegna prestigiosa, unica nel suo genere, che sa coinvolgere vari comuni. Questo è anche un modo per valorizzare il maestoso Organo della chiesa parrocchiale”, ha dichiarato l’assessore alla Cultura Adele Fagnani, presente alla serata, unitamente al Vice Sindaco Gabriella Garatti.
Il concerto ha visto la partecipazione di artisti di fama internazionale:
Roberto Olzer organo
Giovanni Falzone tromba
Joo Cho soprano
Arsene Duevi voce e percussioni.
L’evento, qualitativamente di altissimo livello, ha confermato, e anzi superato, l’enorme successo, già registrato l’anno scorso, complice l’ottima acustica e il variare delle cromie luminose, che hanno accompagnato ciascun brano. L’intreccio di suoni seducenti e di colori alternati, infatti, hanno creato un’atmosfera quasi onirica.
A ciascun brano sono seguiti lunghi scrosci di applausi, che hanno rimbombato fin oltre il sagrato della chiesa.
Al termine del concerto, dopo una letterale “standing ovation”, è risuonato un coro di voci “A love supreme”, che ha coinvolto tutto il pubblico.
Un evento grandioso, insomma, che ha riempito ogni angolo della chiesa parrocchiale fin oltre la fine del concerto.
Il festival di Suoni Mobili sosterà nuovamente a Villasanta il prossimo 1 agosto, con il concerto “Il sentimento popolare”, che avrà luogo in piazza Cesare Pavese.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*