città

Dall’ecomostro alla Rsa

Una nuova ipotesi per il futuro dell’area Nord: da ecomostro a Rsa (Residenza sanitaria assistita). La struttura ipotizzata potrebbe ospitare fino a 140 persone ed è pienamente compatibile con la variante del Pgt (Piano di Governo del territorio) approvata mesi fa che destina la zona a servizi. Proprio nei giorni scorsi l’amministrazione ha incontrato il curatore fallimentare della società “Villasanta Village”, Marco Cordaro per discutere di questo e per riprendere le fila di un dialogo interrotto dalla scadenza amministrativa. Il tutto però è ancora a livello teorico e ci vorrà del tempo prima che possa concretizzarsi in qualche modo ed essere anche confermato in un certo senso. Sicuramente, qualche cosa potrà essere precisata dopo la pausa estiva, anche se voci di corridoio parlano di un imprenditore interessato. In realtà fino ad ora il prezzo dell’area non è stato appetibile, tanto da mandare deserte le tre aste organizzate. Bisognerà ora vedere se il curatore fallimentare sarà disposto ad abbassare la base d’asta così da creare un maggiore interesse tra gli imprenditori del settore.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*