città

Pericolo incendio elevato

News sul caso Tagliabue Gomme. Ecco le risposte tanto attese. Dopo le richieste e le pressioni giunte sia da parte del Sindaco che dei cittadini riunitisi nel Comitato Cambiamo Aria, i sopralluoghi da parte di Ats e Vigili del Fuoco sono avvenuti durante la scorsa settimana, precisamente il 10 settembre.

Dopo qualche giorno di attesa, i risultati delle ispezioni hanno portato grandi novità: Ats chiede ad Arpa un intervento, come già richiesto anche dal Comune, per verificare che non ci siano nelle matrici ambientali composti e sostanze di risulta. Inoltre i Vigili del Fuoco mettono in luce un elevato pericolo di incendio e nel caso in cui questo si verificasse ne risulterebbe un grave danno ambientale. I Vigili del Fuoco hanno richiesto uno smaltimento immediato delle gomme che sono state depositate nei luoghi non adatti per lo stoccaggio. Questo fa sì che Tagliabue Gomme dovrà trovare a breve una soluzione al problema, liberando i piazzali esterni dalle migliaia di gomme depositate.

Il Sindaco non si è tirato indietro, affermando che lui e l’Amministrazione continueranno nella loro opera di monitoraggio per far sì che si proceda in tempi rapidi verso la risoluzione del problema.

Qui il comunicato inviato dall’Amministrazione Comunale.

“Villasanta 17 settembre 2018. Sono arrivati i riscontri del sopralluogo effettuato il 10 settembre presso la Tagliabue Gomme da Vigili del Fuoco, Ats, Carabinieri, Polizia Locale, Ufficio Tecnico Comunale.

  1. Ats, rivolgendosi direttamente ad Arpa, evidenzia: “Durante l’ispezione non si è accertata la presenza degli inconvenienti lamentati dai cittadini nell’esposto già in vostre mani”. Tuttavia l’Ats chiede all’Arpa un intervento. “A fini di tutela della salute pubblica – si legge – si ritiene opportuno che, vista la particolarità della situazione riscontrata e il congruo numero di pneumatici depositati presso la struttura in esame, circa 650mila pezzi, codesta Agenzia proceda a tutti gli eventuali accertamenti del caso, anche di natura strumentale, al fine di individuare, all’interno delle matrici ambientali, la presenza e la relativa concentrazione di eventuali sostanze e composti di risulta delle attività condotte presso la Tagliabue Gomme”.  Questa richiesta di un intervento ad Arpa segue quella già effettuata dal Comune il 25 luglio e sollecitata dallo stesso ad agosto.

 

  1. Il verbale dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Milano evidenzia: “in considerazione della quantità del materiale complessivamente stoccato nell’area e delle caratteristiche di combustione dei pneumatici si ritiene che la situazione rilevata configuri elevato pericolo di incendio e, ragionevolmente, pericolo di inquinamento ambientale in caso di incendio”.              Segue la conferma della diffida già impartita all’azienda in sede di sopralluogo: “smaltimento immediato, in idoneo sito, del materiale in deposito negli spazi e nelle strutture non autorizzate ai fini di prevenzione antincendio”. Il riferimento alla mancata autorizzazione rispetto alla normativa anti-incendio riguarda “sia i depositi realizzati a cielo libero, sia ulteriori strutture poste nella adiacente area ex Carrier parimenti adibite a deposito pneumatici”. I Vigili del Fuoco chiudono il verbale annunciando che provvederanno a breve al riscontro di quanto ingiunto.

L’Amministrazione Comunale, in contatto da tempo col Prefetto, si adopererà ancora perché i tempi di azione degli enti preposti siano i più rapidi possibili. Prenderà parte al sopralluogo di riscontro  dei Vigili del Fuoco insieme ai Carabinieri di Villasanta e alla Polizia Locale per continuare a monitorare da vicino l’evolversi degli accertamenti e per tenere puntualmente aggiornati i suoi cittadini.”

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*