città

La voce del Prefetto

Caso Tagliabue Gomme Gross: il prefetto annuncia un provvedimento di sospensione dell’attività se la ditta non si adeguerà alle prescrizioni e ai tempi dettati dai Vigili del Fuoco. Il 3 ottobre la Prefettura di Monza ha notificato questo avviso a Tagliabue Gomme. La nota cita il verbale dei Vigili del Fuoco di Milano emesso il 28 settembre. In quel verbale si evidenziava la non ottemperanza della Tagliabue alla diffida a sgombero immediato e si concedevano 10 giorni all’impresa per adeguarsi. In sostanza entro  i primi giorni di settimana prossima, altrimenti sarà il Prefetto ad intervenire. Infatti, riferendosi a quel verbale, la Prefettura scrive: “si comunica che , qualora non si procedesse entro i termini indicati dai Vigili del Fuoco allo smaltimento del materiale stanziato negli spazi e nelle struttura sprovviste di valida certificazione antincendio, sarà disposta l’immediata sospensione delle attività”.

“Chiaro che non ci preme affatto che l’attività venga sospesa – ha dichiarato il sindaco Luca Ornago – piuttosto ci interessa che l’azienda si metta in regola, mettendo a norme anche gli stoccaggi futuri che non devono essere più così vicini alle abitazioni”. Il primo cittadino ha spiegato che, con questo atto della Prefettura l’iter di coordinamento tra Istituzioni e Enti competenti giunge a maturazione. “È un atto che arriva nei modi e nei tempi corretti rispetto a una procedura rigidamente normata che non può essere soggetta a discrezionalità – ha continuato Ornago – I cittadini realmente interessati dalla questione sanno già che l’Amministrazione Comunale continuerà a stare loro vicino per fare in modo che il disagio non si ripeta nella stessa gravità in futuro. Detto questo, è chiaro che il nostro auspicio è che non si arrivi alla sospensione dell’attività produttiva e che quindi l’azienda si adegui alle prescrizioni nei tempi previsti”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*