cultura

Ville Aperte piace

La cultura paga e appaga, è il caso di dirlo.
Il successo riportato dalla manifestazione culturale Ville Aperte – che, si ricorda, quest’anno a Villasanta si è protratta per un mese intero – ha raggiunto livelli ragguardevoli.
I “numeri”, pervenuti alla Redazione da parte dell’amministrazione comunale, organizzatrice e promotrice degli eventi insieme a molte associazioni locali, si commentano da soli:
– alle visite al Fondo Camperio hanno preso parte circa ottanta persone;
– la visita guidata in municipio, organizzata per la prima volta quest’anno, ha visto l’affluenza di circa cinquanta persone;
– le visite guidate al Muas (Museo arte sacra) e alla chiesa di Sant’Anastasia hanno raccolto circa settanta partecipanti;
– la mostra su Leonardo è stata visitata anche da ventisette classi dell’istituto comprensivo.
Pure gli altri eventi – la mostra Uomo e Natura, la mostra di Modellismo Navale, i due concerti pianistici, il corteo e la partita a scacchi viventi, i giochi nel giardino della Villa, ecc. – per i quali risulta difficile effettuare un conteggio preciso, hanno registrato una grande affluenza di pubblico.
Non solo. Positivo, infatti, è il dato per cui tutti gli eventi, ben organizzati e distribuiti nel calendario della manifestazione, in generale, oltre ad aver attirato visitatori da molte zone della Brianza, hanno riscosso interesse e attiva partecipazione.
Entusiasta l’assessore alla Cultura Adele Fagnani, che così si è espressa: “Ville Aperte, così come la festa patronale, sono stati due grossi progetti che hanno riscosso un altrettanto grande successo di pubblico. Un successo che non sarebbe stato lo stesso senza il fondamentale contributo delle associazioni villasantesi che ringrazio di cuore: l’impegno e i risultati non mancano mai quando si lavora con la stessa passione”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*