città

In un mese 300 multe

Sono 300 le multe date in un mese per i passaggi dei veicoli su Ztl (Zona a traffico limitato) di via Matteotti, dove solitamente passa l’autobus. I provvedimenti sono stati dati soprattutto alla sera e le effrazioni sono state rilevate dalle telecamere. Proprio di recente sono stati stanziati in Bilancio 46 mila euro destinati all’acquisto di nuove telecamere che entro la fine del 2019 arriveranno al centinaio. “Il nostro intento è quello di verificare le situazioni relative agli incidenti automobilistici e alle problematiche viabilistiche – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici Carlo Natalizi – ma possiamo dire che il territorio è comunque presidiato, anche dal punto di vista della sicurezza”. E se le multe a Sant’Alessandro sono in netta diminuzione, non lo stesso accade in altre zone del paese, come via Matteotti appunto. “Oggi sono presidiati 12 punti di ingresso di Villasanta” ha continuato l’assessore. “E questo permette alle Forze dell’ordine di monitorare il passaggio di veicoli sospetti” ha aggiunto il sindaco, Luca Ornago.  L’impianto, che è uguale a quello utilizzato da Brugherio, è sicuramente all’avanguardia. “Forse ci criticano per questo intervento di acquisto e sistemazione della videosorveglianza – ha concluso Ornago – ma noi andiamo avanti per la nostra strada, perché questa operazione segue delle precise richieste dei cittadini”. Tra l’altro anche eventuali critiche sulla violazione della privacy cadono perché ogni 15 giorni l’impianto cancella le immagini. Vengono tenute solo quelle necessarie ai Carabinieri e alla Polizia locale.

Ed è proprio grazie alle telecamere che la giunta Ornago è a conoscenza del problema sul corridoio di passaggio di villa Camperio, dai giardini alla biblioteca, che in questi giorni è stato messo in evidenza sulla pagina Facebook “Sei di Villasanta se”. In sostanza la lamentela è dovuta ad un uso improprio del corridoio che viene scambiato per un bagno pubblico, nonostante la presenza di servizi pubblici.  “Abbiamo già posizionato una telecamera di fronte all’accesso della sede della Polizia locale – ha spiegato Natalizi – ora ne metteremo una proprio su quel corridoio così da controllare il passaggio”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*