cultura

A tu per tu con i Camperio

Il prossimo sabato 18 maggio alle ore 16, la villa Camperio ospiterà nella sala congressi l’incontro con il saggista storico milanese Alessandro Pellegatta, che, a dialogo con Antonio Morone, docente all’Università di Pavia, presenterà il proprio libro, intitolato “Manfredo Camperio, Storia di un visionario in Africa”.
Manfredo Camperio (Milano, 30 ottobre 1826 – Napoli, 29 dicembre 1899) è ricordato come possidente, divulgatore di geografia commerciale, patriota, viaggiatore e visionario ed esploratore; il suo motto: “La prospettiva più bella è davanti a noi”.
Il libro, ora fresco di pubblicazione, era stato già oggetto di presentazione presso la Villa nel giugno scorso, quando l’autore, entusiasta, aveva elogiato il fondo Camperio come importante archivio di documenti e fotografie d’epoca, da cui aveva tratto le principali fonti per la redazione del volume. In quell’occasione ne aveva incoraggiato la valorizzazione come fonte di ricerca e di inventario: “bisogna valorizzare il fondo, perché contiene delle pubblicazioni di altissimo livello e delle fotografie molto significative. Ci sono risorse e potenzialità culturali che devono essere valorizzate per il bene dei cittadini e della storia: la memoria è motore di ricerca e di curiosità intellettuale”.
Anche sulla scorta di tali inviti ed incentivata dal crescente interesse nel frattempo dimostrato dalla cittadinanza nei confronti del Fondo, esso è stato ed è tuttora aperto al pubblico mensilmente, oltre che in particolari eventi culturali locali.
In proposito, si segnala che, proprio in concomitanza con l’incontro con lo scrittore Pellegatta, il fondo Camperio sarà eccezionalmente aperto sabato 18 maggio, dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30.
In sintesi, quella del prossimo sabato si prospetta essere una giornata di altissimo livello culturale, dedicata alla scoperta di un personaggio storico locale, che, con il suo agire visionario, ha impresso un segno importante nella storia della politica del Novecento.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*