città

Volontariato civico: via libera

Il Comune dà il via libera al volontariato civico nelle strutture e nei servizi municipali.

Da oggi, oltre che alle numerose associazioni villasantesi, i cittadini che lo vorranno potranno dedicare il loro tempo libero anche al loro Municipio, inizialmente nel settore Cultura che ha già avviato i percorsi necessari e, a breve, anche in altri settori:

  • Area manutenzioni del patrimonio comunale (custodia, piccoli interventi manutentivi, giardinaggio, pulizia, sgombero)
  • Area civica (tutela e miglioramento della vita, dell’ambiente, del paesaggio, assistenza scolastica, eccetera)

 

In ogni ambito il volontario civico può svolgere tutte le attività di pubblico interesse di competenza dell’amministrazione comunale che non siano espressamente riservate da leggi, regolamenti o altro, alla stessa o ad altri soggetti.

Nel settore Cultura le mansioni sono le seguenti:

  • tutela, promozione e valorizzazione della cultura, del patrimonio storico e artistico
  • promozione e valorizzazione della Biblioteca Comunale e delle attività connesse
  • supporto in manifestazioni pubbliche a carattere sociale, culturale, eccetera, organizzate o patrocinate dall’Amministrazione Comunale
  • gestione sale pubbliche, sorveglianza presso strutture a valenza ricreativa e/o culturale anche per meglio adeguare gli orari di accesso alle esigenze dell’utenza.

Il cittadino interessato può iscriversi al Registro dei volontari civici. La valutazione sull’idoneità sarà effettuata dal responsabile del servizio con il quale poi si concorderanno anche i dettagli operativi e i tempi. Per chiedere l’iscrizione al Registro è sufficiente compilare l’apposita domanda e accettare le condizioni previste dal Regolamento. Il Regolamento e i modelli sono disponibili presso l’Urp, l’Ufficio Cultura e la Biblioteca Civica.

 

Il “Regolamento comunale per l’utilizzo di volontari nelle strutture e nei servizi del Comune di Villasanta ed istituzione del registro dei volontari civici” è stato approvato con delibera del Consiglio Comunale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*