Croce Rossa Italiana

Croce Rossa: al via la distribuzione del “Kit del Villasantese responsabile”

Abbiamo chiesto ad Andrea Brunelli, Presidente di CRI Villasanta, di raccontarci se e come è cambiata l’attività della Croce Rossa in una fase di emergenza inedita e così pervasiva e di aggiornarci sulla produzione e distribuzione delle protezioni facciali – le mascherine – per tutti noi.

Quale è il ruolo di CRI Villasanta in questa fase di emergenza sanitaria?

È nella natura di Croce Rossa far fronte a tutti gli aspetti che compongono un’emergenza di questo tipo, anche e soprattutto ciò che non è direttamente visibile come lo è l’attività delle nostre ambulanze: emergenza sanitaria significa anche acuirsi delle polarizzazioni sociali e accentuarsi dei bisogni primari delle famiglie in difficoltà. Per questo motivo noi siamo sul campo sia per prestare soccorso tramite il servizio di emergenza-urgenza, sia per sostenere i più deboli grazie ad una consolidata rete tra mondo associativo e istituzioni. 

Come è cambiata la vostra attività? Potete darci qualche dato utile per capire la dimensione della vostra azione?

Dall’inizio dell’epidemia il coinvolgimento del Comitato è a pieno regime: 180 volontari attivi sono stati da più di due settimane affiancati da circa 50 volontari temporanei che stanno supportando alcuni progetti specifici, come la produzione di protezioni facciali da oggi saranno in distribuzione gratuitamente porta a porta a tutti i cittadini di Villasanta.  
Piena operatività anche per la Sala Operativa Locale, che lavora quotidianamente per coordinare le attività e per garantire la salute e la massima sicurezza dei propri operatori.
Abbiamo portato la copertura del servizio di emergenza-urgenza da 12h a 24h al giorno totalizzando 235 interventi da inizio epidemia per un totale di più di 4000 km effettuati. 
E’ attivo il servizio di Pronto Spesa (per accedere al servizio è attivo il numero 039.303295 Mercoledì, Giovedì e Sabato dalle 09.00 alle 10.30), di Pronto Farmaco (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00, chiamando ilnumero 02.3883.350) e di Thermoscan presso la stazione ferroviaria di Monza, che monitora la temperatura corporea dei passeggeri in arrivo ed in partenza dalla città.  
Prosegue invece come di consueto l’impegno dell’Unità di Strada a tutela di chi, per svariate ragioni, affronta questo periodo senza un luogo da poter chiamare casa.

Quali sono le persone che più frequentemente richiedono il vostro intervento?

Oltre all’utenza alla quale normalmente ci rivolgiamo, caratterizzata da situazioni di marginalità sociale, l’emergenza ha reso necessario il nostro intervento verso nuove categorie di persone, impossibilitate in questo momento a provvedere ai propri bisogni primari. L’attivazione dei servizi a domicilio è volta a proteggere le fasce di popolazione più a rischio, evitando loro di uscire di casa. La magnifica abitudine di acquistare il pane ogni giorno in questo momento deve lasciar spazio alla tutela della propria salute. Per far fronte a questo cambiamento, abbiamo messo a disposizione della comunità il nostro personale. 

230 volontari

H24

235 interventi

4000 km. percorsi

Che relazione operativa avete instaurato con il Comune, anche in relazione alla produzione di mascherine?

Croce Rossa Italiana – Comitato di Villasanta fa parte del Centro Operativo Comunale che è stato attivato ad inizio emergenza. Una delle prime risposte del C.O.C. è stata l’attivazione della rete di associazioni che compone il servizio di Pronto-Spesa. Oltre alle esigenze del presente, stiamo iniziando anche a far fronte alle sfide di medio-lungo termine. Con l’allentarsi delle misure restrittive ed il conseguente maggior movimento di persone, sarà indispensabile continuare a garantire la tutela della salute pubblica.

Abbiamo deciso quindi di avviare una produzione di protezioni facciali, tramite il prezioso apporto dei nostri volontari temporanei, che andremo a distribuire porta a porta a partire dal 15 aprile in tutto il territorio cittadino. Da una settimana lavoriamo su tre turni, Pasqua e Pasquetta inclusi, per confezionare i Kit del Villasantese responsabile che troverete nelle vostre cassette della posta nei prossimi giorni. Abbiamo prodotto finora circa 25.000 protezioni facciali, che saranno distribuite assieme a quelle prodotte da Monza Soccorso ed alle 3.000 distribuite da Regione Lombardia. 

Da ultimo volete lanciare un appello ai cittadini?

Voglio lanciare due appelli, se possibile! 
Il primo: agevolare il lavoro dei volontari di Croce Rossa che distribuiranno i kit evitando di formare assembramenti durante la consegna. Le protezioni facciali verranno distribuite ad ogni nucleo familiare secondo i dati fornitici dall’Ufficio Anagrafe del Comune. I nostri operatori, che indosseranno una pettorina di riconoscimento, dovranno esclusivamente avere accesso alle cassette della posta senza avere alcun contatto con il pubblico. In nessun caso vi verrà chiesto di fornire accesso alle abitazioni e la distribuzione sarà seguita in strada da un mezzo di Croce Rossa ben riconoscibile. Il servizio è svolto totalmente a titolo gratuito e per garantire massima trasparenza e per evitare truffe di terzi, gli operatori non potranno accettare donazioni di alcun tipo. 

Il secondo appello è invece già stato accolto in parte da tante persone alle quali va la mia profonda riconoscenza. Per far fronte agli alti costi operativi di gestione di questa emergenza, abbiamo attivato una Campagna di raccolta fondi sul nostro sito web. Croce Rossa Italiana – Comitato di Villasanta è da sempre autofinanziata e vive grazie al lavoro costante dei propri Volontari.  La situazione odierna richiede tuttavia uno sforzo anche economico straordinario: per questo motivo ogni aiuto per noi è prezioso! 

Per restare informati sulle attività della Croce Rossa

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*