città, politica

E variazione sia

Dodici voti favorevoli, 1 contrario e 1 astenuto. Con questi numeri, è stata approvata la variazione al Bilancio di previsione 2019/2021.  L’approvazione è avvenuta durante una seduta straordinaria del Consiglio comunale, di mercoledì scorso. I voti a favore sono arrivati da tutta la maggioranza più il consigliere di minoranza della Lega, Emilio Merlo. Ha votato contro il consigliere di minoranza di Forza Italia, Massimo Casiraghi, mentre il consigliere Antonio Ubiali, di “Nuova Villasanta”, si è astenuto.

Il dibattito si è acceso sulla vicenda legata alla restituzione, da parte del comune di Villasanta, dei 590 mila euro alla società Rialto (proprietaria del Gigante). Questi soldi sono stati richiesti da Rialto (sono gli oneri di urbanizzazione già incassati) a fronte del fatto che non verrà più fatto il centro di produzione previsto al confine con Arcore: il Pgt (Piano di Governo del Territorio) approvato ha vincolato l’area a verde strategico.

“Per restituire i soldi a Rialto dobbiamo portare via una parte di avanzo di amministrazione. Se non avessimo avuto questi soldi da restituire, quella parte di avanzo amministrativo avrebbe potuto contribuire a soddisfare determinati bisogni o a sanare situazioni debitorie. Mi chiedo a questo punto se ci sia una responsabilità di carattere amministrativa da parte di chi, avendo ricevuto questi soldi, non li abbia accantonati per la loro funzione ma li abbia destinati ad altro uso”ha dichiarato Ubiali (“Nuova Villasanta”). Gli ha fatto eco il consigliere Casiraghi, di Forza Italia: “Questa situazione ha probabilmente determinato, a mio giudizio, quella idea di mettere mano al Pgt, cioè nel volere in qualche modo creare una sorta di atto di credito con la società Rialto per trovare una soluzione a questa questione. Però l’amministrazione si è scontrata con una realtà immobilista dello stesso operatore, che non ha portato ad alcun risultato se non a quello attuale, ovvero sottrarre risorse all’attuale bilancio destinabili ad altro”.

“La nostra amministrazione ha analizzato i pro e i contro di questa situazione, avendo come obbiettivo l’interesse pubblico. Restituire i soldi a Rialto è stata una scelta molto importante. Capisco l’osservazione del consigliere Ubiali, ma è proprio per evitare di spendere soldi destinabili ad altro uso che nel 2016 abbiamo aperto un tavolo di trattative con Rialto, chiaramente ad altre condizioni”  è stato il commento del sindaco, Luca Ornago.

“Ritengo contrariamente da quanto espresso dal consigliere Ubiali che andare a chiudere questo capitolo (bilancio, ndr) alla fine del percorso amministrativo, prima che una nuova amministrazione si insedi dopo le elezioni, sia un atto di rispetto. Altrimenti questo capitolo si sarebbe riaperto il giorno 1 della nuova amministrazione” ha dichiarato il capogruppo della lista “Cittadini per Villasanta”, Carlo Sormani.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*