città, politica

Tagliabue gomme: è scontro tra maggioranza e opposizione

Ennesimo atto di una vicenda ormai nota a tutti. Durante la seduta di Consiglio Comunale di ieri c’è stato un intenso botta e risposta tra la maggioranza e minoranza in merito ad una interpellanza relativa al tema degli odori che si levano dal deposito degli pneumatici dell’azienda “Tagliabue”. L’interpellanza è stata presentata dai consiglieri comunali Cambiaghi e Cilfone (della Lega), Casiraghi (di Forza Italia) e Ubiali (di “Nuova Villasanta”) e con essa la minoranza ha sostanzialmente chiesto maggior impegno al sindaco Ornago e all’Amministrazione nel risolvere la problematica, che si trascina ormai da perecchi mesi. “Noi non ci divertiamo a dire che l’amministrazione non fa niente per risolvere questo problema. Però è da notare che dal 2015 ad oggi la situazione è peggiorata, perchè allora non c’erano 650000 pneumatici. Essi sarebbero dovuti diminuire, non aumentare o perlomeno essere stoccati in maniera degna e non come viene fatto”, ha dichiarato Cambiaghi.

” Da parte dell’Amministrazione c’è la voglia e la volontà assoluta di risolvere questa questione, ovviamente con l’aiuto degli enti competenti. Bisogna lavorare insieme e non continuare, come fa qualcuno, a girarci intorno senza conoscere i regolamenti, senza prendere atto bene dei dati che vengono forniti, delle risposte che vengono date in sede di Consiglio Comunale e io sono molto dispiaciuto della mancanza di riconoscimento del lavoro che l’amministrazione sta facendo per risolvere questa problematica” è stata la replica del sindaco, Luca Ornago.

“L’opposizione ha un ruolo di stimolare e pungolare l’Amministrazione su questione spinose come questa. Noi non abbiamo l’autorità per andare a parlare con gli enti competenti, come può fare il sindaco. Non è un pensare che non si faccia niente per risolvere il problema, è semplicemente la presa d’atto di una situazione che si protrae da lungo tempo e che esaspera i cittadini. Di conseguenza abbiamo deciso di presentare questa interpellanza. Inoltre siamo venuti a conoscenza del rumore provocato dai muletti che durante le ore notturne spostano le gomme all’interno del piazzale, recando disturbo agli abitanti della zona” ha ribattuto Casiraghi. Al quale Ornago ha replicato che “il 18 settembre l’Amministrazione comunale ha chiesto dei chiarimenti alla “Tagliabue” proprio in merito a questi rumori notturni.”

“Invito i colleghi dell’opposizione e tutti coloro che volessero avere un quadro completo di questa questione ad accedere agli atti, in cui è scritto tutto. Alle volte il fatto che venga volutamente fatta confusione su quello che è accaduto in questi mesi tra  l’Amministrazione e la “Tagliabue Gomme” vien da pensare che ci sia un retropensiero dietro, cioè che questa parte politica abbia in sè un qualche interesse a non andare contro la “Tagliabue” e a non agire con tutti i propri strumenti contro il privato che in questo momento ha il problema che tutti conosciamo. Inoltre altre vicende (inclusa quella relativa ad “Asfalti Brianza”), che in questi giorni sono balzati agli onori delle cronache, in realtà non hanno nulla a che fare con la questione “Tagliabue”. Chi pensa che gli enti preposti possano essere superati dall’Amministrazione comunale sbaglia e ha una concezione populista e autoritaria di quella che è la competenza di sindaco e Amministrazione”, il secco commento del capogruppo di “Cittadini per Villasanta”, Carlo Sormani.

Durante lo stesso Consiglio Comunale il sindaco ha inoltre reso pubbliche le deleghe dei consiglieri di maggioranza: Urbanistica e Piano urbano delle mobilità a Sormani, politiche scolastiche e intercultura a Bestetti, bilancio a Sala, gestione “Tavolo dello Sport” a Galli, redazione del PAESC (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e Clima) a Frigerio, politiche giovanili  a Torri, impianti e illuminazione pubblica a Barba.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*