cultura

Cosa si legge a Villasanta?

Romanzi, preferibilmente romanzi gialli. Sono state queste le preferenze delle lettrici e dei lettori villasantesi che, dal 1 al 19 dicembre, hanno approfittato della consegna a domicilio organizzata dalla biblioteca civica A. Moro.

Come i lettori del Punto ricorderanno, non appena è stato possibile, i volontari degli Scout Villasanta 1, delle Officine Samovar e di Villasanta Attiva hanno fatto la spola fra Villa Camperio e le abitazioni private per la consegna delle prenotazioni, con pacchetti lasciati rigorosamente negli ingressi per evitare i contatti e il rischio di eventuali contagi.

In meno di 20 giorni, attraverso di loro, la biblioteca ha fatto pervenire agli iscritti 528 fra libri e dvd, suddivisi in 169 consegne e dunque con una media di 8 uscite al giorno.

Per quanto riguarda i generi – sottolinea la direttrice della biblioteca, Caterina Zampaglione – per gli adulti parliamo sicuramente di romanzi; in molti, tra l’altro, ci hanno esplicitamente chiesto dei romanzi gialli. Non potendo scegliere direttamente dall’espositore delle novità o dagli scaffali aperti, molti altri si sono affidati ai nostri consigli e abbiamo inviato loro le nuove uscite, appena acquistate, sia italiane che straniere.

La classifica dei beniamini dei lettori – in linea con i gusti nazionali – vede ai primi posti i best seller di Ken Follett, Grisham, De Giovanni, Carrisi, Vitali, Sveva Casati Modignani.

Qualche scelta a parte caratterizza le richieste di coloro che frequentano i gruppi di lettura; a questo proposito, la biblioteca segnala un risveglio di interesse per Elsa Morante – il 9 gennaio il gruppo classici commenterà La Storia, forse il suo romanzo più noto – ma anche autori contemporanei, come Elizabeth Strout, hanno lasciato il segno.

Siamo certamente soddisfatti dell’accoglienza riservata all’iniziativa – commenta la direttrice, che ha confermato la propensione alla lettura dei più fidelizzati – e in tanti ci hanno ringraziato; alle consegne a domicilio si sono successivamente aggiunte le visite di persone dietro prenotazione che hanno allargato ancora di più la platea del prestito.

Sono state significative anche le richieste di libri e di album illustrati per i bambini, soprattutto in età prescolare.

Al rientro in biblioteca, volumi e dvd sono stati sottoposti alla necessaria quarantena per evitare ogni tipo di contaminazione.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.