città, cultura

Si, è ancora tempo di 8 marzo

Inizia oggi, lunedì 8 marzo, il mese dedicato alle donne e promosso dall’assessorato alla Cultura e alla Promozione Culturale delle Pari Opportunità di Adele Fagnani.

L’avvio coincide, fra l’altro, con la ripresa delle attività del cinema Astrolabio che – via piattaforma – propone Nancy, il film di esordio della regista Christina Choe che indaga e riflette su un personaggio femminile enigmatico, apparentemente senza storia ma alla ricerca di se stessa fra dubbi, fragilità, ambiguità che coinvolgono lo spettatore ma rendono non facile il suo compito di “decifratore” dei tanti segnali che la pellicola presenta.
“Abbiamo aspettato fino all’ultimo – commenta l’assessore Fagnani – a rilasciare il programma di Marzo: un mese per le donne nella speranza di poter inserire almeno qualche appuntamento in presenza ma l’andamento dell’epidemia non l’ha reso possibile. Sarà tutto quindi da remoto ma mi
auguro che possa essere comunque un’occasione significativa per valorizzare il contributo delle donne nella società, nel lavoro, nell’arte e riflettere sull’universo femminile. Tra l’altro, per sostenere la ripartenza dell’Astrolabio, abbiamo messo a disposizione dei cittadini 100 biglietti omaggio di accesso alla piattaforma”.
I biglietti possono essere richiesti mandando una mail a [email protected]


Oltre ad Astrolabio, il cartellone si avvale della collaborazione del Circolo Amici dell’Arte, che sempre a partire da lunedì rilascia la mostra Gli occhi delle donne parlano, visitabile sul sito www.circoloamicidell’arte.it
Lo spazio maggiore è dedicato al teatro con il monologo a cinque voci Qua dentro siamo troppe con Alice Bossi, in programma domenica 14 marzo, alle 17, in diretta streaming al link: https://www.youtube.com/watch?v=aqSqxk5eKuo&feature=youtu.be e lo spettacolo Vite contro la
mafia,
a cura del Teatro Pedonale domenica 21 marzo; per il link – non ancora disponibile – seguire le notizie sui social e sul sito del Comune.
“Il 21 marzo – sottolinea Adele Fagnani – è la giornata nazionale in memoria delle vittime della mafia e lo spettacolo che abbiamo scelto ricorda Emanuela Loi, l’agente della Polizia che faceva parte della scorta del giudice Borsellino morta con lui nell’attentato di via D’Amelio e traccia la vicenda di Federica Angeli, la coraggiosa giornalista autrice delle inchieste sulla mafia romana che, in seguito alle minacce ricevute, vive sotto scorta dal 2013.”
La rassegna non trascura l’anniversario dantesco e lo declina al femminile con una videolettura di Alessandro Pazzi dedicata a Beatrice. Tutto ciò accade il 25 marzo sulla pagina Facebook del Comune che conta di poter riprendere lo spettacolo in presenza nel mese di giugno.
Restando in tema letterario, i gruppi di lettura della biblioteca civica dedicheranno la loro attenzione a Anna Maria Ortese (13 marzo), Mariapia Veladiano (18 marzo) e Anita Desai (20 marzo).
Altri consigli per letture al femminile potranno essere richiesti alla biblioteca Aldo Moro, che provvederà a fornirli.

Scrivi un commento