Autore: Franco Radaelli

personaggio

Peppino Galli, l’ultimo dei feré

Il giorno dell’Angelo, l’anonima statistica del Covid 19 in zona rossa, porta via con sè un altro volto conosciuto, quello di Giuseppe Galli, imprenditore umile, l’ultimo dei feré delle presse.

il significato della memoria

La scatola dei sogni

Niente da fare. Avevamo appena terminato di cantare a gran voce il Tantum ergo e la Salve Regina; il Don Angelo ci aveva impartito la benedizione domenicale ma niente, il tasso di micro delinquenza oratoriana non accennava a flettere

il significato della memoria

Ul Cà Bianca

Abbiamo cercato, invano, di capire cosa ci faccia un articolo maschile davanti ad un vocabolo femminile. La versione più credibile, per quanto tutta da verificare, sta in una licenza dialettale, motivata dal voler differenziare questa Cà da quella omonima che si trova all’estremità opposta del paese, sul prolungamento di viale della Vittoria, quando siamo già ad Arcore.

il significato della memoria

Curt dal Popul

Nel cuore del paesello: via Confalonieri, fra la chiesa e villa Camperio. Davanti ci si spalanca un androne che introduce a un cortile importante. E’ evidente, siamo usciti sia dall’ambiente agricolo che da quello legato all’utilizzo delle acque a fini economici. Qui ogni massaia si lava solo la propria biancheria.

il significato della memoria

Sant’Alisandar

Con questo articolo torniamo a un luogo che è tra i più antichi insediamenti del nostro paese. Nei secoli, il convento originario che segnava l’ultimo approdo di pellegrini e viandanti in direzione Milano, si era mutato in cascina rurale.

il significato della memoria

Bergamina

La Bergamina (o Bregamina); questo bisticcio lessicale riguarda noi un po’ come tutte le altre località omonime sparse per tutta la Lombardia, vide nascere e diffondersi, attorno ai propri corsi d’acqua, l’attività del lavaggio per conto terzi; quello di pagn, (dei panni)

il significato della memoria

Palasètt

Ul Palasètt si articolava su tre cortili che partivano da piazza del Comune, proprio alle spalle della Pora Dona (praticamente l’attuale Ufficio Postale), adiacente all’Oratorio maschile e si spingeva fino alla Ghiringhella, (che scorreva a margine dell’attuale Scuola elementare Oggioni).

il significato della memoria

San Fiuran

L’istantanea che inquadra Villa San Fiorano all’inizio del 20° Secolo è fantastica. Il sindaco Lorenzo Daelli ha portato in paese energia elettrica e gas.